Soluzioni Acustiche per Aule Scolastiche

soluzioni acustiche per le aule scolastiche - foto1

La relazione tra livello di rumore e performance accademiche è ormai piuttosto consolidata. In molti Paesi alle scuole vengono addirittura assegnate delle certificazioni particolari nel caso in cui riescano a mantenere sotto specifiche soglie i livelli di rumore. A volte, a queste certificazioni seguono anche dei premi in denaro, sotto forma di finanziamenti. Oggi, però, ancora in molti edifici scolastici il livello medio del suono supera i 65dB; questo incide significativamente sul livello di attenzione degli studenti e ricopre un ruolo importante nel definire le loro performance. Ecco quindi quattro soluzioni acustiche per le aule scolastiche.

1) Amplificare la voce dell’insegnante

Le voci degli studenti, il rumore generato dai sistemi di ventilazione e di aerazione, così come il rumore del traffico interferiscono significativamente sull’insegnamento. Basti pensare che, in una classe di dimensioni standard, già dalla quarta fila l’intelligibilità del parlato si riduce del 50%; nel caso in cui ci fossero studenti con disturbi uditivi, questo problema si aggrava maggiormente.
Sempre più spesso, gli insegnanti si affidano alla tecnologia per amplificare le loro voci in modo da poter essere ascoltati e da sovrastare gli altri suoni. Questo espediente è molto utile quando l’insegnante si rivolge a tutta la classe; la voce amplificata artificialmente, però, può generare dei rumori di sottofondo, a volte dovuti ad un rimbombo. In particolare, questo problema si verifica quando gli studenti sono fermi e in silenzio: il rumore di sottofondo generato dall’amplificatore o dal microfono disturba la loro capacità di apprendimento; all’opposto, questo sarà esacerbato quando gli studenti lavorano in gruppo ed interagiscono tra loro apprendendo in modo interattivo. In questo caso, infatti, si muovono e creano ulteriore rumore di fondo, che sopperisce quello generato dal microfono dell’insegnante.

2) Installare porte e vetrate acustiche

Il rumore proveniente fuori dalla classe (traffico, eventuali cantieri stradali, studenti nei corridoi o all’esterno) può essere una grande distrazione e, naturalmente, le fonti che lo producono non possono essere in alcun modo controllate o inibite.
Le porte e le finestre sono le principali responsabili e permettono al suono presente all’esterno di entrare nell’aula. Le finestre possono essere rese più isolanti con l’installazione di vetri fonoassorbenti, che riparano dai rumori indesiderati.
In aggiunta, si possono anche installare delle porte in grado di migliorare complessivamente l’acustica. Lo spazio sottostante e circostante alla porta farà entrare ugualmente il rumore; per ovviare a questo problema è possibile servirsi di guarnizioni per ridurre la quantità di rumore proveniente dall’esterno dell’aula.

soluzioni acustiche per le aule scolastiche - foto1

3) Installare controsoffitti acustici

Se nella scuola si stanno effettuando lavori di restauro, installare dei controsoffitti acustici potrebbe essere una scelta vincente, che può potenzialmente abbattere di molto i livelli di rumore nelle classi. Queste soluzioni acustiche per le aule scolastiche hanno una duplice utilità: sono infatti anche in grado di ridurre il riverbero negli ambienti.

4) Limitare le superfici dure

Tra le soluzioni acustiche per le aule scolastiche, la quarta possiede, in realtà, un duplice scopo. Le superfici dure non assorbono il suono e queste, spesso, si trovano copiose nelle scuole: tra le principali possiamo includere i pavimenti, i banchi, le scrivanie e le sedie. Limitare queste superfici dure, quindi, può essere un’ottima idea.

Mobili
Usare sedie imbottite aiuterà a migliorare l’assorbimento acustico e avrà l’ulteriore vantaggio di migliorare il comfort degli studenti. Tende o persiane alle finestre aiuteranno ad assorbire il suono all’interno della classe e aiuteranno anche a bloccare il suono proveniente dall’esterno.

Pavimentazione
Molto spesso nelle classi e negli edifici scolastici la pavimentazione è perlopiù composta da piastrelle dure, considerate facili e veloci da pulire. Il pavimento duro, però, non permette l’assorbimento del suono e contribuisce in modo consistente alla formazione di suoni di fondo, che disturbano l’ambiente. Una soluzione acustica per la aule scolastiche potrebbe essere la pavimentazione tessile, in cui sono presenti materiali eccellenti per l’assorbimento del suono. Studiare e apprendere in un ambiente acusticamente migliore è di certo benefico per gli studenti. Una proprietà secondaria della pavimentazione tessile è il comfort. Tra le soluzioni acustiche per le aule scolastiche questa è anche molto apprezzata dagli insegnanti, che devono rimanere in piedi per lunghi periodi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito facciamo uso di cookies. I cookies tecnici sono obbligatori, ma tu puoi decidere se abilitare gli altri.
Facendolo, ci aiuterai a offrirti un’esperienza migliore!