Rumore e Riverbero nei Ristoranti: come controllarli

rumore e riverbero nei ristoranti - foto1

Il rumore e il riverbero nei ristoranti sono un argomento di attualità: da un lato, i clienti si lamentano spesso dei decibel troppo elevati o eccessivamente bassi; dall’altro, alcuni ristoratori vogliono ambienti caldi e chiassosi, altri prediligono sale silenziose per attirare la giusta clientela; i critici, infine, tengono conto delle loro percezioni uditive quando si accingono a scrivere la loro recensione.
Livelli di rumore troppo elevati nei ristoranti possono avere diverse cause; la principale è sicuramente l’arredamento moderno, caratterizzato da superfici dure sulle quale il riverbero del suono è particolarmente consistente. Altre cause sono le cucine aperte, la musica live e gli spazi affollati in cui i commensali sono seduti su tavoli praticamente attaccati l’un l’altro.
Spesso i ristoratori desiderano un ambiente rumoroso, poichè lo ritengono un segnale di popolarità e di produttività del loro locale. Il rumore è esacerbato dalla voce delle persone che cercano di parlare abbastanza forte da essere ascoltate e comprese. Questo aspetto è proprio considerato la maggiore fonte di rumore in un ristorante.

Il rumore è spesso incluso nelle recensioni

Come accennato in precedenza, un numero crescente di recensori include il rumore nelle proprie valutazioni. Infatti, molti di essi portano addirittura con sè degli strumenti adibiti alla misurazione dei decibel, includendo poi nella recensione il livello di rumore, così come naturalmente la qualità del cibo, del servizio e di altri fattori.
I critici gastronomici non sono gli unici; gli utenti stanno prendendo in mano la situazione con app facilmente disponibili per smartphone, pubblicando le loro recensioni sui siti web.

rumore e riverbero nei ristoranti - foto1

Controllare il rumore e il riverbero nei ristoranti

Può sembrare di certo affascinante avere un ristorante con alti soffitti, mobili moderni in metallo, vetro, legno e altri materiali solidi esposti presenti nell’arredamento; questi, però, sono proprio gli elementi che permettono al suono di rimbalzare e di riverberare. Si rivela quindi necessario adottare soluzioni in grado di fronteggiare il problema del riverbero dei ristoranti; queste stanno acquistando sempre più importanza, anche se spesso sono implementate solamente in un secondo momento, quando la struttura è già esistente.
Non sorprende che l’acustica stia diventando gradualmente una componente principale nella progettazione degli edifici. I produttori di soluzioni acustiche, inoltre, offrono un’ampia gamma di prodotti, realizzati in modo sostenibile e con un occhio di riguardo anche al design e all’estetica. L’acustica dipende da una varietà di fattori, tra cui la forma e le dimensioni dell’ambiente in questione, i materiali utilizzati, nonché dove e come sono posizionati. Tuttavia, i materiali fonoassorbenti non riescono da soli ad influenzare il rumore o a ridurre la trasmissione del suono; questi, infatti, assorbono e riflettono il suono a livelli e gradi differenti.

Per analizzare il livello di riverbero nei ristoranti, i tecnici acustici iniziano le loro valutazioni calcolando il tempo di riverberazione, variando per esempio il numero di tavoli presente. Questi calcoli e quelli relativi alla grandezza e alla forma dello spazio permettono loro di determinare i prodotti più utili a raggiungere il livello di dBA. L’obiettivo principale è quello di migliorare la comprensione del discorso, che si ottiene usando materiali fonoassorbenti e diminuendo il riverbero.
Nel valutare e progettare l’acustica per un ristorante, i tecnici devono tenere conto del fatto che il livello di rumore aumenta e diminuisce durante il giorno e, naturalmente, negli orari di attività del ristorante.
Di solito si confrontano con tutte le parti coinvolte compreso, se possibile, l’architetto che ha progettato la struttura. Analizzano i soffitti e le pareti, così come ogni altro elemento presente nella sala al fine di trovare quali soluzioni fonoassorbenti sono più adatte; inoltre studiano dove posizionarle per ridurre al minimo il riverbero all’interno del ristorante. A volte, la soluzione più semplice sarebbe quella di diminuire il numero dei tavoli, ma questo spesso per ragioni finanziarie non è possibile. La forma della stanza permette di comprendere come il suono viaggia al suo interno e, quindi, il modo in cui si propaga. Pertanto, idealmente, il posizionamento dei materiali acustici è studiato ad hoc per ogni stanza ed è dovuto al modo in cui il suono si muove attraverso quel determinato spazio specifico. In altri termini, non esiste una soluzione unica valida per tutti i casi.

L’attuazione delle strategie di assorbimento acustico può essere complicata. Se implementate correttamente, queste soluzioni volte alla riduzione del riverbero nei ristoranti miglioreranno l’intelligibilità del parlato; infatti, se fossero presenti in quantità eccessiva, lo spazio sembrerebbe morto; troppo poco e i clienti si lamenterebbero per il livello di rumore consistente. Individui diversi percepiscono livelli di rumore in modo differente: i giovani tendono a gravitare in ambienti più rumorosi di quanto non facciano invecchiando. Molte aziende offrono pannelli realizzati con materiali efficienti e fonoassorbenti, che, se posizionati correttamente (su almeno due superfici, come il soffitto e una parete) impediranno alle onde sonore di rimbalzare avanti e indietro e in orizzontale e in verticale.
Se il rumore e il riverbero nei ristoranti sono un problema, i proprietari hanno opzioni di trattamento acustico attraenti, efficaci e convenienti per i loro ambienti. Produttori e consulenti acustici sono ben preparati a fornire indicazioni tecniche e di installazione, riducendo i costi di realizzazione e massimizzando il risultato finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito facciamo uso di cookies. I cookies tecnici sono obbligatori, ma tu puoi decidere se abilitare gli altri.
Facendolo, ci aiuterai a offrirti un’esperienza migliore!